bambini e tecnologia

Non solo rischi, ma anche opportunità.

Secondo una ricerca realizzata dal Centro per la Salute del Bambino Onlus, la diffusione dei dispostitivi  digitali tra i bambini è ormai molto diffusa:

• Il 38% dei bambini di due anni gioca e guarda video su un dispositivo mobile.
• Il 63% dei bambini sotto gli otto anni utilizza quotidianamente smartphone e tablet dei genitori.
• Il 44% dei bambini tra 5 e 13 anni navigano abitualmente in rete.

La tecnologia ormai è parte integrante della nostra vita, ma soprattutto di quella dei nostri figli.
Anche se come tutti sappiamo i dispositivi elettronici, la rete e la tecnologia comportano dei rischi e delle problematiche connesse al loro utilizzo, questi mezzi sono al tempo stesso portatori di grandi opportunità e possono contribuire allo sviluppo e alla crescita dei bambini. 

Gli esperti dicono, che se usati con intelligenza, questi strumenti possono essere potenziali nella loro crescita. Per esempio la rete non necessariamente deve portare ad isolarsi, al contrario può dare la possibilità  di creare un luogo dove interagire con gli amici o fare delle attività in famiglia. 

Infatti,  dovremo vedere nella tecnologia anche come un importante mezzo per connettere ed avvicinare le persone soprattutto quando per diverse ragioni (un esempio il periodo di isolamento appena trascorso causa COVID) vengono a mancare dei contatti fisici.  Poter comunicare online con i familiari o  amici che abitano lontano o con il genitore che è fuori per lavoro, può aiutare i bambini a mantenere un legame affettivo ed emotivo con tutte quelle persone a cui la distanza impedisce il contatto quotidiano. Questa connessione pero’ non dovrebbe essere preferita al contatto umano.

 

Se analizziamo  i videogiochi, anche questi  possono diventare un modo perfetto per sfogarsi e divertirsi assieme ai propri amici. Ma non solo, gli esperti sostengono che aiutano anche per sviluppare riflessi, la coordinazione, la capacità di problem solving e lo spirito di gruppoDal punto di vista cognitivo, le finestre aperte, i differenti comandi e le  diverse  interazioni possono favorire lo sviluppo delle capacità di integrazione cognitiva. L’abilità multitasking  di questi dispositivi, sviluppata con il loro utilizzo a partire dalla  tenera età, potrà un giorno servire loro per migliorare le prestazioni scolastiche e lavorative e per affrontare le situazioni di crisi e i problemi con minore fatica e con una maggiore lucidità.

Infine se rivolgiamo lo sguardo al loro futuro, in un precedente post abbiamo spiegato le tre ragioni degli esperti sul perché consigliano in età prescolare anche i giocattoli tecnologici tra i vari giochi e c’è chi sostiene che sono un’ottima palestra per prendere confidenza con gli strumenti con cui dovranno interagire nel futuro.

Quindi se vostro figlio svilupperà delle spiccate doti informatiche, un giorno probabilmente lo smanettare con i computer e i software lo porterà a un  mestiere per tutta la vita. Infatti oggi e nel prossimo futuro sono e saranno molti i settori ed i mestieri per i quali si richiederanno delle competenze digitali avanzate e grazie a questa loro formazione, iniziata da piccoli, si troveranno avvantaggiati nel trovare il loro posto in questo mondo del lavoro sempre più digitale.

Seguici con un mi piace in facebook e ti manterremo aggiornato!

¿Ti é sembrato interessante questo post? Lascia una valorazione cliccando sulle stelline di valutazione

5 / 5. 11