mindwaves muse

Iniziare a meditare sarà più facile con l'uso dei neuro sensori.

Oggi grazie all’uso dei neuro sensori possiamo realizzare azioni come per esempio muovere un oggetto o controllare un robot attraverso il controllo della mente.  Ovviamente ci sono delle ragioni scientifiche dietro a questa tecnologia chiamata in inglese: “Brain Computer Interfaces” o BCI, che ha visto i suoi inizi nel 1875, grazie allo scienziato Richard Caton. Infatti alla radice di tutti i nostri pensieri ed emozioni ci sono i messaggi che i che i neuroni si scambiano continuamente nel nostro cervello ed il quale continuamente emette delle onde celebrali (EEG) prodotte da onde elettriche pulsanti dalla massa di neuroni. Queste  sono state studiate già dal secolo scorso e che con il passo del tempo sono state classificate in diverse categorie a seconda del rango di frequenza, come per esempio onde alfa, beta, gamma, delta  e theta. Il nostro cervello emette  queste onde a seconda dello stato mentale in cui ci troviamo. Oggi queste onde vengono lette da dei lettori chiamati in inglese”mindwave headsets“, dei neuro sensori  che leggono le varie frequenze delle onde e che poi vengono interpretate da un software.

Cosí si può configurare per esempio un sistema in cui un’ onda alfa può muovere un oggetto in avanti o indietro (per esempio se l’onda é o non é attiva) o a destra per esempio con un’altro tipo d’onda. Attualmente i sensori presenti nel mercato sono capaci di leggere le onde celebrali a bassa frequenza, che quindi possono essere generalmente facilmente manipulate dalla mente.

Ma quali sono attualmente i possibili ambiti d’ applicazione di questa tecnologia? In questo momento possiamo dire che la sua applicazione varia  dai giochi, al neuromarketing, al  controllo delle emozioni e relativi stati mentali, al recupero post traumatico di alcuna perdita di funzionalità o lesione celebrale dopo per esempio un incidente, all’ industria dell’automobile e della robotica.

I mindwave headsets che attualmente possiamo incontrare nel mercato sono  accessibili in termini di funzionalità e prezzo ( il costo varia tra i 100€ e 200€) e  possono per esempio aiutare a tutte le persone che vogliono aumentare la propria capacità di attenzione (studenti, persone con deficit di attenzione) o le persone che si dedicano alla meditazione e allo sport per migliorare le proprie prestazioni. Inoltre possono essere utili anche nell’ambito della gamification per migliorare  la velocità nei calcoli matematici o nel riconoscimento visuale.

Come  in generale nella nostra infanzia non siamo stati abituati a controllare gli stati mentali dobbiamo sottolineare che l’ uso di questi dispositivi sarà efficiente solo quando la persona é veramente interessata a cambiare o modificare il suo stato mentale come appunto nel caso degli sportivi o di chi vive il mondo della meditazione come per esempio chi pratica yoga. Ma forse tutti dovremo provarlo e sperimentare il controllo del  nostro stato mentale già che ci aiuterebbe  a controllare per esempio lo stress.

Per chi inizia nel mondo della meditazione é un ottimo aiuto, ed alcuni interessanti  mindwave headsets, disponibili anche in in Amazon, sono  per esempio Neurosky o  Muse.  

MindWave Mobile 2 di Neurosky è appositamente progettato per gli utenti che sono nuovi nel mondo del neurofeedback.
Puoi scaricare decine di app o giochi di fitness mentale attraverso la AppStore. Includono app per la riduzione dello stress, la meditazione, la consapevolezza …
MindWave Mobile 2 è stato il primo auricolare EEG al mondo utilizzato con Mac e PC, nonché con tutte le piattaforme Apple iOS e Android (smartphone, tablet, ecc.).  Ha sensori nella fronte e nel lobo dell’orecchio per misurare i dati EEG. ll sensore dell’auricolare misura l’attività elettrica del cervello e trasferisce la lettura dei dati via Bluetooth a un computer, smartphone, tablet o laptop.

Muse é un dispositivo con elettroencefalogramma ampiamente utilizzato per gli esperti della neuroscienza  di tutto il mondo. É un dispositivo a fascia che si connette a qualsiasi smartphone attraverso il sistema bluetooth. Una volta acceso si deve solo iniziare la APP e con gli auricolari ascoltare la guida che ci aiuterà durante la sessione. Muse usa un sistema avanzato di segnali per interpretare l’attività mentale. Quando la mente é in  uno stato di calma ci fa ascoltare dei suoni tranquilli e se  la nostra attenzione si disperde e la mente si agita ci avvisa con dei suoni differenti, invitandoci a riportare l’ attenzione alla respirazione. Inoltre con la stessa App alla fine di ogni sessione si potranno vedere i risultati e un punteggio valuterà la nostra l’evoluzione nel mondo della meditazione. Abbiamo provato Muse e se vuoi conoscere la nostra esperienza clicca qui!

Seguici con un mi piace in facebook e ti manterremo aggiornato!

¿Ti é sembrato interessante questo post? Lascia una valorazione cliccando sulle stelline di valutazione

5 / 5. 4