Magazine

Giochi per bambini

giochi per bambini

I migliori robot giocattoli e giochi per bambini.

Gli smart toys o giocattoli intelligenti stanno avendo sempre più peso nella nostra società tra i giochi per bambini. C’è chi sostiene che sono un’ottima palestra per prendere confidenza con gli strumenti con cui dovranno interagire nel futuro. 

Un’ approfondita ricerca svolta dal Family Online Safety Institute e dal Future of Privacy Forum divide gli smart toys nelle seguenti tipologie: robot giocattolo, giochi di puro divertimento, indossabili didattici. 

Quindi per facilitarti la scelta abbiamo creato la lista di tutti i migliori robot giocattolo e gli altri giochi per bambini.

Scopri anche le spiegazioni dei nostri esperti sul perché i bambini dovrebbero imparare a programmare e giocare con i robot giocattoli

Infatti insegnare ai bambini come funzionano le macchine sará sempre più importantente non solo per sapersi relazionare con esse, ma anche per comprendere le conseguenze delle proprie azioni.

Ma cosa vuol dire programmare? Diversi esperti associano a questa parola diversi significati.  Per esempio Edith Ackermann propone di guardare alla programmazione como uno strumento per esplorare concetti come controllo, ma soprattuto come specchio o finestra attraverso la quale i bambini possono entrare in relazione e dialogare con oggetti e persone. In questo contesto, la programmazione diventa un mezzo per dare e eseguire ordini, per costruire comportamenti autonomi, per animare oggetti  e per simulare comportamenti. Inoltre per alcuni é scrivere codici, mentre per altri é una modalità di pensiero.

Ma perché imparare a programmare alla scuola d’ Infanzia? Che cosa ci può essere d’interessante in questo per un bambino?

Alcuni esperti percepiscono il potenziale della programmazione nell’aiutare i bambini a affinare il loro pensiero, altri in favorire la creatività e migliorare l’ auto-espressione. La programmazione quindi aiuta ogni bambino nel diventare quello che vuole essere. Per un aspirante scienziato, per esempio, si trasforma in uno strumento per controllare il mondo. Per un aspirante scrittore serve per creare nuove forme di narrativa. É chiaro quindi il valore nascosto della programmazione  risiede principalmente nella capacità di promuovere l’esplorazione, l’espressione e la riflessione.

 

Inoltre ti spiegheremo quali caratteristiche deve avere il giocattolo in sé e nel contesto in cui viene proposto al bambino. A nostro avviso un buon giocattolo, perché possa essere considerato tale, dovrebbe poter assolvere a due importanti compiti: da un lato rivestire un valore cognitivo, in grado di favorire, ad esempio, l’apprendimento di concetti complessi,  oltre ad assolvere alla funzione cognitiva di costruzione dell’identità individuale, dall’altro di assolvere alla funzione sociale di costruzione di un’identità collettiva.

Cosí ti proporremo delle riflessioni su cosa possa e debba intendersi per un  buon giocattolo tecnologico.

gioco educativo heromask

Heromask: il gioco educativo con occhiali 3d

La realtà virtuale può aiutare il bambino nell’apprendimento delle lingue e della matematica. La realtà virtuale consiste nella riproduzione di un tipo di immagini che permettono all’utente di vivere un’ esperienza quasi reale grazie all’uso di alcuni dispositivi tecnologici come

Leggi tutto »
giochi per bambini

Giochi per bambini: i giocattoli tecnologici

Tre ragioni perché in età prescolare tra i giochi per bambini si dovrebbero anche considerare i giocattoli tecnologici. I giocattoli tecnologici stanno avendo sempre più peso tra i giochi per bambini e molti genitori si chiedono se questi giochi portano

Leggi tutto »
giochi per bambini

Cosa sono gli smart toys?

Secondo una approfondita ricerca gli smart toys si possono dividere in 4 tipologie: robot giocattoli, giochi di puro divertimento, indossabili e didattici. Con la presenza della tecnologia e la intelligenza artificiale i giochi per bambini stanno cambiando, evolvendosi in quelli

Leggi tutto »
bambini e tecnologia

Bambini e tecnologia

Non solo rischi, ma anche opportunità. Secondo una ricerca realizzata dal Centro per la Salute del Bambino Onlus, la diffusione dei dispostitivi  digitali tra i bambini è ormai molto diffusa: • Il 38% dei bambini di due anni gioca e

Leggi tutto »
Copy link