gioco educativo heromask

La realtà virtuale può aiutare il bambino nell’apprendimento delle lingue e della matematica.

La realtà virtuale consiste nella riproduzione di un tipo di immagini che permettono all’utente di vivere un’ esperienza quasi reale grazie all’uso di alcuni dispositivi tecnologici come per esempio gli occhiali 3D. Lo spettatore si trova immerso in un mondo virtuale sperimentando un’esperienza quasi reale sensoriale ed emozionante.

Creato da un padre, insegnante di lingue, che voleva che il suo bambino imparasse le lingue con un metodo didattico nuovo già che oggi i bambini sono continuamente a contatto con le tecnologie e spesso i metodi tradizionali didattici gli annoiano.

L’idea fu adottare un nuovo modo di concepire la didattica attraverso l’uso del gioco e di uno strumento tecnologico, unendo quindi l’aspetto ludico e didattico. Non riuscendo a trovare un videogioco divertente con cui potesse imparare la lingua, ebbe l’idea di inventarlo e svilupparlo usando la realtà virtuale.

I punti chiave del gioco educativo sono stati i seguenti:

  • Ideare un videogioco già che le emozioni suscitate dai videogiochi d’azione fanno sì che il cervello immagazzini le informazioni in modo più efficace.
  • Partire da un tipo di videogiochi che potesse interessare e motivare i bambini dai 5 ai 12 anni, isolare la difficoltà, favorire la ripetizione, imparare le lingue attraverso l’esplorazione, l’autonomia, l’indipendenza e la libertà di scelta seguendo la pedagogia Montessori.
  • Uso della realtà virtuale che garantisce che il bambino non abbia nessuna distrazione durante l’apprendimento.

Infatti Heromask sono degli occhiali 3D interattivi che permettono al bambino di giocare, ma nello stesso tempo di imparare attraverso un videogioco 3D diverse lingue: inglese, francese, spagnolo, cinese, tedesco.Ma ora é disponibile anche per imparare la matematica.

Per utilizzarlo é molto semplice: una volta aperto si deve scaricare l’App, inserire il codice che si trova all’interno del prodotto, introdurre lo smartphone negli occhiali 3d, indossarlo e giocare nella lingua che vogliamo imparare.

É quindi un gioco educativo adatto ai bambini dai 5 ai 12 anni, é compatibile con Iphone e Android. Inoltre é stato usato per lavorare anche con bambini con difficoltà di apprendimento come autismo, dislessia o problemi di udito.

Ma il modo in cui i bambini spiegano Heromask forse é il modo migliore per spiegarlo:

Quando il giocatore indossa gli occhiali 3D diventa un eroe in grado di imparare qualsiasi linguaggio che gli si avvicina, se necessario, per salvare la galassia”

Giochi per bambini: i giocattoli tecnologici

Cosa sono gli smart toys?

¿Ti é sembrato interessante questo post? Lascia una valorazione cliccando sulle stelline di valutazione

5 / 5. 22