La vera causa del perché il Mobile World Congress è stato annullato.

Il GSMA, l’ impresa organizzatrice del Mobile World Congress, l’ evento più importante del mondo dedicato al mobile, ieri ha anticipato la decisione relativa la cancellazione o meno della fiera.

Un evento che avrebbe visto la presenza di 110.000 partecipanti nell’ambito hi-tech di 200 paesi, 300 espositori e con un impatto economico di 500M di euro.

L’ evento doveva svolgersi dal 24 al 26 febbraio a Barcellona, ma in quest’ ultimi giorni le più grandi imprese del settore come Amazon, Rakuten, Nokia, Ericsson, Sony, Facebook, Intel, AT&T, Vivo, LG hanno deciso di non partecipare per la paura del contagio massivo del Coronavirus.

LG fu la prima impresa che comunicò che non avrebbe assistito all’evento e questo fatto innescò successivamente la ritirata delle altre grandi imprese.

Nei giorni seguenti l’avviso della LG, diverse furono le misure prese da parte dell’ impresa organizzatrice per evitare un possibile contagio, dal cambiare i microfoni, a suggerire che gli invitati non si stringessero la mano, a vietare l’entrata agli assistenti che avessero viaggiato a Cina 14 giorni prima dell’ evento.

Ma le multinazionali a catena iniziarono a cancellare la loro assistenza all’evento.

In questi ultimi giorni molte sono state le polemiche, ma possiamo affermare che la principale causa di questa cancellazione é dovuta al fatto che le grandi multinazionali hanno voluto prevenire possibili cause multimilionarie, dovute ad ipotetici casi di contagio di alcuni suoi rappresentanti o invitati.

Pero’ ora inizia una lunga disputa legale per decidere chi si sarà responsabile delle compensazioni che reclameranno le altre imprese che non avevano cancellato la loro presenza, già che queste non saranno coperte dalle relative assicurazioni.

Tutte le news

¿Ti é sembrato interessante questo post? Lascia una valorazione cliccando sulle stelline di valutazione

5 / 5. 3