lifi versus wifi

Cos' è il LiFi e quali sono i pro e contro di questa nuova tecnologia.

Il marchio cinese di smartphone Oppo ha brevettato un telefono in grado di connettersi ad una rete LiFi. 24 immagini del prodotto sono state pubblicate dall’Ufficio nazionale cinese per la proprietà intellettuale (CNIPA)dove si può vedere un “fotorilevatore” che permetterà la comunicazione lifi con il telefono. Ma che cos’ è il LiFi?

LiFi è una abbrevazione delle parole inglesi light e fidelity e si basa in una tecnologia che  trasmette dati ad alta velocità utilizzando le onde luminose invece del tradizionale uso delle onde radio (wifi). Se con il WiFi, le onde radio vengono trasmesse tramite un router WiFi, il LiFi, invece, funziona attraverso la luce tramite una lampada a LED. 

Questo tecnologia è stata introdotta per la prima volta al grande pubblico nel 2011 dal fisico tedesco Harald Hass in un discorso in Ted, sebbene diversi ricercatori ci stavano già lavorando dal 2005.
Hass ha dimostrato che lo sfarfallio di una singola luce LED (impercettibile all’occhio umano) era in grado di trasmettere più dati di un’antenna telefonica. Alcuni ricercatori hanno raggiunto velocità di trasferimento di file fino a 224 GB al secondo, che equivale a scaricare 18 film (di 1,5 GB ciascuno).

Ma quali sono i principali vantaggi di questa tecnologia?

Il LiFi può essere 100 volte più veloce rispetto al Wi-Fi già  che occupa le frequenze di comunicazione che appartengono allo spettro della luce visibile, che è molto più veloce di quelle delle trasmissioni radio del Wifi. 
Inoltre un altro vantaggio è la quasi assenza d’ interferenze con altri dispositivi. Infatti utilizzando lo spettro della luce visibile, la tecnologia LiFi può emettere in molte lunghezze d’onda, evitando che luci diverse si sovrappongano e più dispositivi connessi non sarebbero la causa in un calo della velocità. Quindi può essere un’interessante soluzione da considerare per aerei o ospedali.

Infine, la sicurezza. Proprio uno dei punti deboli del LiFi è che la luce non passa attraverso i muri. Con la tecnologia WiFi, qualcuno con cattive intenzioni può intercettare la rete e violarla, ma con LiFi il  possibile attaccante deve avere accesso alla luce, deve essere illuminato dalla stessa luce di quella che vuole violare.

Infine altri punti importanti  sono l’efficenza energetica già che prevede l’ uso della luce LED con una nulla presenza di radiofrequenza e la riduzione nei costi d’installazione

Già potresti aver intuito quali sono gli svantaggi del LiFi.

Il principale è che se non c’è luce, non c’è connessione. Infatti se installiamo  il WiFi a casa vogliamo che raggiunga tutte le stanze, e questo è possibile grazie al fatto che il segnale penetra nei muri (sebbene implichi una riduzione di potenza e velocità). Con la tecnologia lifi questo non è possibile e ciò significa che ottenere una connessione LiFi in una casa o in un ufficio significherebbe mettere diverse lampadine con i rispettivi codificatori in tutte le stanze e tenerle accese.Quindi ci vorrebbero molti leds per coprire un’area come un ufficio o una casa. Comunque diversi esperti ritengono che utilizzando gli infrarossi, questo problema potrebbe essere risolto. 

Quindi  se per il momento il LiFi è una tecnologia principalmente pensata per progetti aziendali di nicchia, molto probabilmente nei prossimi anni vedremo degli interessanti progetti d’integrazione delle due tecnologie WiFi e LiFi mirati proprio all’uso quotidiano di questa nuova tecnologia.

 

Forse ti può anche interessare: Neurolink la strabiliante start- up di Elon Mask

Seguici con un mi piace in facebook e ti manterremo aggiornat@!

¿Ti é sembrato interessante questo post? Lascia una valorazione cliccando sulle stelline di valutazione

5 / 5. 23