silver barrier anti covid

Si chiama 'Silver Barrier' ed è a base di ioni d'argento stabilizzati.

Dai primi di gennaio, nei mezzi di trasporto del comune di Brescia, per aiutare a prevenire eventuali contagi Covid, è stata applicata un’ innovativa tecnologia, capace di igienizzare tutte le superfici in un tempo record di un minuto.

Federico Manzoni, assessore alla Mobilità del Comune di Brescia, commenta: “Unire questa modalità innovativa di sanificazione insieme a quella tradizionale stabilita dall’Istituto Superiore di Sanità ci consente di garantire ai nostri concittadini viaggi in piena sicurezza, a cui stavamo già lavorando da tempo”.

La nuova tecnologia anti Covid si chiama Silver  Barrier ed è un nebulizzatore igienizzante, a base di ioni d’argento stabilizzati uniti al principio attivo DDAC (didecil-dimetil ammonio cloruro) che, fatti circolare per un minuto all’interno di bus e metrò igienizzano anche le parti più difficili, garantendo una copertura contro batteri, funghi e virus per una settimana al 98,7%.

È tutta bresciana la soddisfazione di aver sviluppato e brevettato un prodotto tanto innovativo quanto attuale.

Il  sistema era stato  brevettato cinque anni fa dall’ azienda bresciana Teknofog, quando iniziarono a sperimentare un sistema di igienizzazione  partendo dall’ argento, considerato chimicamente un elemento capace di contrastare gli agenti patogeni. Con l’arrivo della pandemia del Covid, iniziarono le sperimentazioni in collaborazione con la Facoltà di Chimica dell’Università di Ferrara e poi con il dipartimento di Microbiologia e Virologia dell’Università di Brescia, guidato dal professor Arnaldo Caruso, insieme all’Istituto Zooprofilattico della Lombardia e dell’Emilia Romagna.

I questi ultimi 6 mesi il principio attivo è stato provato nelle condizioni più estreme, in fase liquida, in una soluzione contenente il virus in grandi quantità e si è comprovato che la sostanza immessa in questo liquido è in grado di disintegrare molto efficacemente le particelle virali nella loro totalità in meno di un minuto. 

Ma non solo, un punto forte di questa nuova tecnologia  è  la durata garantita di sette giorni anche con la eventuale presenza di agenti contaminanti.

Inoltre è stato dermatologicamente  testato ed è stata comprovata la sua biocompatibilità.

Ma come funziona la tecnologia “Silver Barrier”?

Il principio attivo è contenuto in una sospensione liquida che viene nebulizzata una volta a settimana in tutti gli ambienti. Grazie alla tecnologia della nebbia, la soluzione viene distribuita uniformemente in tutto l’ambiente, andando a proteggere fino al 100% delle superfici, anche laddove la normale pulizia non riuscirebbe arrivare.

Un metodo quindi veloce ed efficace che forse potrà rendere i mezzi di trasporto delle nostre città più sicuri e che potrebbe essere applicata anche in altri ambienti anche una volta superata questa emergenza Covid.

Forse ti può interessare anche: i droni che creano arte nel cielo

¿Ti é sembrato interessante questo post? Lascia una valorazione cliccando sulle stelline di valutazione

5 / 5. 7